pianificazione finanziaria aziendale

Pianificazione finanziaria aziendale: cosa significa e come si sviluppa

Ormai da più di un anno, stiamo affrontando situazioni imprevedibili e inedite che, se da un lato stanno mettendo a dura prova la tenuta delle nostre imprese, dall’altro offrono anche opportunità interessanti.

Moratorie sui finanziamenti, rinvii e sospensioni di pagamento, Decreto Liquidità, Decreto Crescita, Decreto Sostegni: tutte novità che possono impattare sui flussi e sulla pianificazione finanziaria aziendale. Aiuti che hanno offerto un po’ di sollievo nei momenti critici di inizio anno, ma che dovranno trovare la giusta copertura anche per l’immediato futuro.

La ripartenza si sta delineando attraverso andamenti non proprio uniformi, sia sul fronte dei fornitori e delle materie prime sia delle richieste di moltissimi mercati di riferimento, con aziende che si sono trovate improvvisamente senza domanda e altre che, viceversa, stanno avendo inaspettati incrementi di richieste.

Mai come ora è determinante avere un’adeguata copertura finanziaria che garantisca stabilità e continuità aziendale, per cogliere le opportunità offerte dal mercato. In questo senso è fondamentale un’accurata pianificazione finanziaria aziendale che ponga particolare attenzione sui seguenti aspetti:

  • Consolidamento dei rapporti con gli istituti di credito;
  • Individuazione di nuovi partner a sostegno dello sviluppo;
  • Miglioramento della performance degli asset aziendali;
  • Sviluppo del Team AFC.

Il consolidamento dei rapporti con gli istituti di credito

Il rapporto con gli istituti di credito è diventato ora più stretto e la comunicazione verso questi partner fondamentali deve quindi aumentare per intensità e frequenza, con l’obiettivo di fornire le informazioni più utili e aggiornate (vedi la rendicontazione periodica e il piano industriale) per l’erogazione di nuove linee e il rinnovo di quelle esistenti. Un filo costante che permetta di costruire fiducia reciproca grazie alla trasparenza e alla continuità. È il primo tassello per un’efficace pianificazione finanziaria aziendale.

Individuazione di nuovi partner a sostegno dello sviluppo

Oltre alle banche, ci sono altri interlocutori con cui costruire rapporti di collaborazione. In particolare, le piattaforme del finanziamento che utilizzano capitali privati raccolti da investitori istituzionali quali Fondi di Gestione del Risparmio e gli istituti di credito non tradizionali.
Si tratta di operatori “veloci” che analizzano puntualmente il business e gli investimenti previsti, perciò è importante identificare la realtà maggiormente in linea con la propria dimensione aziendale e la tipologia di finanziamento necessario. Consulenti, Amministratori Delegati e Direzione AFC devono essere allineati per la predisposizione di presentazioni ad-hoc e business di plan sui singoli progetti.

Miglioramento della performance degli asset aziendali

Il terzo elemento, imprescindibile, all’interno della pianificazione finanziaria aziendale è l’implementazione di un sistema di programmazione per una migliore gestione del fabbisogno finanziario. Significa costruire modelli di bilanci previsionali, di budget di cassa e sistemi di reporting periodici che permettono di verificare tempestivamente la sostenibilità e il ritorno atteso di un progetto o di una commessa, riducendo le inefficienze e le criticità.

Sviluppo del Team AFC

Per finire, ma non ultimo, un altro importante aspetto di un’efficace pianificazione finanziaria aziendale non può che riguardare le persone. Non si affrontano sfide e cambiamenti senza una chiara comprensione degli elementi che muovono le performance all’interno di un team AFC.

Quali sono i driver da monitorare e sviluppare? Il senso di fiducia, la motivazione, il lavoro di squadra, la capacità di esecuzione e gestione del cambiamento. Saper misurare e poi sfruttare questi driver può fare davvero la differenza tra un gruppo di persone che lavora assieme e un team veramente performante.

È proprio da questi quattro elementi che PMC Coach costruisce il suo percorso di affiancamento all’azienda per verificare lo stato di salute della tesoreria aziendale e accompagnare l’imprenditore e il Direttore AFC verso la costruzione e il consolidamento di quelle relazioni strategiche interne e esterne all’organizzazione che permettono di affrontare il cambiamento e di cogliere ogni opportunità. Una pianificazione finanziaria aziendale che vede il triangolo delle performance applicato alle procedure, agli strumenti e alle persone dell’Area AFC.