Feedback: la linfa per la crescita dell’organizzazione

L’anno scorso, in questo periodo, abbiamo pubblicato un articolo sull’importanza di fare la verifica di metà-anno sull’andamento dei progetti (aziendali e individuali).

Questo, infatti, è un momento importantissimo per le aziende: c’è ancora tempo per fare cambiamenti, per introdurre novità che generino effetti nell’autunno, o per iniziare già a pensare ad azioni più strategiche da attivare l’anno successivo.

Quest’anno vorremmo raccontarvi qualcosa in più sul tema, ma concentrandoci sulla verifica di metà anno dei “nostri” KPI, quelli di casa PMC.

Il nostro KING performance indicator del 2019 è rappresentato dai feedback, diretti e motivati, ricevuti dai nostri clienti e dalla nostra rete di contatti che segue gli articoli e i post. Mentre la nostra bussola non può che essere la customer satisfaction. Collezioniamo commenti, chiediamo spesso riscontri sul lavoro o nelle occasioni di incontro, e cerchiamo di capire se riusciamo ad essere efficaci e a generare valore per la nostra community. Tutto questo per noi rappresenta sempre un nuovo punto di partenza, per migliorarci ogni volta e fare ancora meglio.

Proprio nei giorni scorsi, commentavamo con un cliente la frustrazione di non avere una sorta di “Dicono di noi” da qualche parte (in una landing page dedicata, sul nostro sito web, su Linkedin, su Facebook o tatuato sul corpo), dove poter raccogliere le parole di gratitudine, soddisfazione e ringraziamento che riceviamo, che ci riempiono di orgoglio e che sono la nostra forza nel proseguire con serietà e tenacia nella difficile e contaminata strada della consulenza. Abbiamo scelto di non fare una pagina dedicata ai feedback per tutelare la privacy dei nostri clienti e dei progetti delicati che molte volte realizziamo. Ci rendiamo conto tuttavia che le testimonianze dei nostri clienti sono utili e preziose per comprendere meglio il valore del nostro intervento dal punto di vista dell’imprenditore.

Un altro feedback su cui dobbiamo lavorare un po’ di più riguarda la comunicazione e ringraziamo di cuore per averlo ricevuto.

Ci sforziamo molto di pubblicare articoli interessanti attraverso i quali si possa percepire il valore di ciò che portiamo con i nostri interventi.

Un cliente, alla fine di un progetto di Road Map e piano industriale, di cui è rimasto veramente entusiasta, ci ha confidato che se avesse dovuto affidarci l’incarico basandosi solo su ciò che scriviamo sui social in merito a questi argomenti probabilmente avrebbe scelto qualche altra società di consulenza. Questo ci ha fatto capire una cosa: nella comunicazione siamo dei dinosauri! ;-). Sappiamo già su cosa concentrarci nei prossimi mesi.

I buoni risultati non dipendono solo dalle nostre intenzioni e azioni, dichiarate nei business plan e nelle campagne di comunicazione, dipendono soprattutto dalla percezione dei destinatari.

E questo non vale solo per noi, ma per tutte le aziende. Saper chiedere un riscontro sulla soddisfazione e sulla qualità, ma soprattutto ascoltare davvero i feedback, accettarli e farne tesoro, utilizzandoli per migliorare, sono chiavi di crescita fondamentali. Tutti gli altri KPI diventeranno positivi di conseguenza.

Questa è la nostra testimonianza di verifica dell’andamento semestrale. E voi, cosa ne pensate?